Poesie presenti nella categoria: Poesia sperimentale

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

Pubblicata il 02/04/2020
Il silenzio domina i nostri intelletti,
la follia prevale nei nostri cuori.
noi, esseri fragili ma perfetti,
ricchi di spirito e valori,
stiamo a fissarci nel vuoto dell'inifinito.
parliamo con la ragione ma muti al pistillo,
aspettando il nostro fiore preferito
fiorisca sul suo sigillo
mostrando al mondo il suo sorriso.
perché se
tu sarai lo specchio,
io sarà il tuo Narciso.
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)

bravo :-)

il 05/04/2020 alle 12:02

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

tartaglia
Pubblicata il 25/03/2020
Tartagliai il tuo nome spesso
nella notte smozzicata
da nuvole infantili
disperata
crogiolai il mio fianco destro
nella sabbia impallidita
da soffi clandestini
spaventata

fui ferro
e braccio freddo
fui porpora
e tu vento

ora ho ruggine di pianto
di te
solo un lamento
spento

cosa ho fatto col mio corpo?
ho vissuto vite
che non mi riconosco
eppure
ti sogno
nel bosco

ed ora che è rimasto?
ho perso le certezze dal mio sguardo
ma sono un surrogato
sono cemento armato
e mi resisto

farfugliai di amore troppo spesso
nella mia sbieca passeggiata
di passi sopra fili

mi son sedata

per non guardarmi
più

tra i finestrini
opachi

per non guardare
giù

i resti
lasciati
da un dio

tartagliai il tuo nome spesso
perché ho scordato il mio
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)

bella mi ha trasportato su di una spiaggia ventosa a respirare la salsedine.

il 25/03/2020 alle 16:09

Le Poesie Meno Recenti

L'orchestra del mattino
Pubblicata il 21/09/2019
L'orchestra del mattino

sdraiati con me
su questo letto d’erba
e ascoltiamo la musica
dei colori del mattino.
masticheremo le nuvole
e respireremo l'azzurro
per pulire i polmoni
dal fumo della malinconia.
e' l'unica via per fuggire
questo morire che ogni giorno
scarnifica un pezzo di noi
con i suoi canini affamati.
li senti i fiati del vento
fra le valli, i flauti degli uccelli
che cantano ai raggi del sole
che gli scaldano i becchi?
e vedi gli stambecchi
che saltano da un verso
ad un altro e il cane scaltro
che si avvicina a caccia di un avanzo?
e la beccaccia che cerca
vermi nella terra come io
cerco rime nei miei pensieri?
senti che canzone, che inno
il mattino innalza alla vita,
musica che dissolve il buio
per altre 12h ...
vedi, animo mio,
vedi quanto può essere
dolce la disperazione?
  • Attualmente 4.22222/5 meriti.
4,2/5 meriti (9 voti)

Una bella cavalcata tra dentro e fuori, che modula la disperazione con un'immedesimazione naturalistica ben declinata.

il 22/09/2019 alle 09:21

....vedi come può essere dolce la disperazione??? questo è lo stato d'animo che annida nei cuori dei poeti ,che in rime ,trascrivono la loro sofferenza creando poemi profondamente toccanti.....testo molto bello.

il 22/09/2019 alle 09:55

Grazie Eriot, grazie Gabriela, contento che abbiate apprezzato il mio componimento.

il 23/09/2019 alle 11:53

Bella e profonda complimenti

il 25/09/2019 alle 05:29