Poesie presenti nella categoria: Poesia visiva

Le Poesie Pubblicate Oggi

Pubblicata il 19/03/2019
Sedie alla deriva sbattono
senza rumore
sul ponte ormai affogato,
inclinate macerie
di onde miste a sabbia
si rincorrono
con altri sporchi rimasugli,
la nave bianca
è appena passata :
era la morte.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

Passaggio
Pubblicata il 14/03/2019
Una stanza squallida
d 'albergo, passaggio
di bagagli veri e fittizi.
passaggio di persone
diverse ma accumunate
da un senso di vuoto,
tristezza, che questo
passaggio da',
in qualunque luogo
si possa essere....
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (2 voti)

Sensazioni dell'attimo in poesa....

il 14/03/2019 alle 19:40

Grazie essere lontano da casa, per salute è un dolore doppio. Nostalgia e sapere di essere solo una traccia breve di passaggio ..

il 14/03/2019 alle 21:07

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

Capiscioni Ipocriti
Pubblicata il 07/03/2019
Bisogna inventarsi una
macchina di persuasione
per dare alla gente una
buona impressione
affinche' essi , piano
piano si convincano di
sapere piu' cose di coloro
che sanno.

cosi' Platone scopri' la pubblicita'
  • Attualmente 2.5/5 meriti.
2,5/5 meriti (2 voti)

in ogni situazione o manifestazione la pubblicità resta sempre l'anima..... del commercio.... apprezzato pensiero

il 09/03/2019 alle 08:08

Un saluto e Buona Domenica

il 10/03/2019 alle 10:54

Le Poesie Meno Recenti

Teatro dell'assurdo
Utente eliminato
Pubblicata il 26/06/2004
Parole
non sempre le solite
certe parole
paiono non aver senso
emerse dall'uso comune
scalciate
per viali ciottolosi
a risuonare infine
di mille e più significati
inventati
insieme al suono sottile
di lattine di stagno
strozzate
da una punta di tacco


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Il teatro dell'assurdo è il senso della nostra vita, il suono delle nostre parole, consumate dall' uso e incapaci di comunicare i nostri sentimenti. Io l'ho amato, il teatro dell'assurdo, ho recitato Ionesco e Tardieu ( faccio parte di una compagnia teatrale ) e ho ritrovato, nei tuoi versi, quel " senso del non senso " che è presente nelle loro pieces teatrali. E' una poesia davvero molto bella. Un bacio a te.
Michele

il 26/06/2004 alle 18:45

Bè il teatro dell'assurdo si può descrivere in tre atti: nel senso non ordinario delle parole, nel senso non ordinario del modo di fare e nel senso non ordinario dell'essere umano. Questi tre sensi ci sono nella tua poesia che merita un bacio e un voto per l'orignalità. Serafico

il 26/06/2004 alle 19:50