Poesie presenti nella categoria: Poesia visiva

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

Pubblicata il 14/05/2018
La mia parte buona e quella malvagia
cominciarono a cantare insieme
una melodia disperata
entrambe avevano riconosciuto
una nemica comune
di nome
apatia.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

++++Europa
Pubblicata il 04/05/2018
Se parecchi Italiani nei
prossimi cinque anni il
presciutto dagli occhi
non si leveranno,forse
case e risparmi essi
perderanno.

della Serie (Notizie Nascoste)
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Fantastico quel "presciutto"

il 05/05/2018 alle 01:12

Brava sarebbe meglio mangiarlo

il 07/05/2018 alle 10:52

Le Poesie Meno Recenti

Sabaudia
Pubblicata il 01/07/2010
Le dune dolcemente sul mare
sfiorano ombrelloni sparuti
c'è solo il rumore del mare
laggiu' il profilo della maga
sembra vegliar destini
qui naufragò Ulisse
con tutta la sua vita
come tutto cambia
per non cambiare
adesso ci porti te stesso
a stemperar dolori
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

lo penso veramente tab, in generale, ed in particolare lì mi è venuto in mente il destino d'Ulisse, se è vero che è stato lì, e lì trovò un pò di pace, come se anche i posti, i luoghi della terra , anche loro avessero un destino...grazie tab

il 01/07/2010 alle 23:26

lo penso veramente tab, in generale, ed in particolare lì mi è venuto in mente il destino d'Ulisse, se è vero che è stato lì, e lì trovò un pò di pace, come se anche i posti, i luoghi della terra , anche loro avessero un destino...grazie tab

il 01/07/2010 alle 23:27

in effetti è vero leo, Ulisse con gli ombrelloni....alla fine è stata l'idea del naufragio che mi ha colpito, poi la considerazione finale...grazie leo, ciao

il 02/07/2010 alle 08:36

la storia dell'uomo è un eterno peregrinare che richiama i viaggi di Ulisse e la sua Odissea: "come tutto cambia per non cambiare" è inevitabile pensarlo stando in luoghi carichi di storia e a maggior ragione cercando un pò di sollievo sulla spiaggia dove Ulisse sbarcò stanco e sfinito assieme ai suoi uomini e le sue peripezie ebbero una dolce tregua.Credo che pensare in questi termini, renda effettivamente più "accettabili" le proprie peripezie. Hai delle idee magnifiche! Bravissimo!
un abbraccio
eos

il 02/07/2010 alle 09:19

grazie Eos, è che sono un pò "fissato" con Ulisse e l'Odissea, e trovarmi lì è stata una tentazione troppo forte....ciao

il 02/07/2010 alle 09:38

Le dune, il mare,
risvegliano immagini lontane,
dove destini lontani
riportano frammenti
di storia, di vita.
E or porta anche me
per stemperare ricordi...
Bella lirica!
Ciao!
Dora

il 05/07/2010 alle 08:29

grazie Dora, sempre gentile....era un giorno da turista il mio....ciao

il 05/07/2010 alle 09:26